Patologie escludenti

Purtroppo non tutti possono donare il midollo osseo. Per tutelare la salute del Donatore e del Ricevente, non possono diventare Donatori di midollo osseo le persone affette da una di queste patologie.

Patologie cardiovascolari

Aritmie maligne, gravi alterazioni della pressione arteriosa.

Patologie respiratorie

Asma bronchiale, bronchite cronica in trattamento farmacologico.

Patologie del Sistema Nervoso Centrale

Convulsioni, epilessia (escluse le convulsioni febbrili dei bambini) in trattamento farmacologico.

Neoplasie

Tutte le tipologie di neoplasie maligne, anche dopo la guarigione.

NB: Possono essere accettati donatori con storia di carcinoma basocellulare o carcinoma in situ della cervice uterina purché risolta chirurgicamente

Disturbi della coagulazione del sangue

Deficit dei fattori della coagulazione (emofilia, afibrinogenemia).

NB: in caso di pregressa trombosi o familiarità per trombosi l’idoneità deve essere valutata del medico del Centro Donatori.

Patologie gastrointestinali

Rettocolite ulcero emorragica, Morbo di Chron.

NB: la malattia celiaca non è criterio di esclusione se non comporta malnutrizione.

Patologie autoimmuni

Escludono dalla donazione le malattie autoimmunitarie che coinvolgono più organi. Chi soffre di malattie autoimmuni mono-organo (ad esempio Tiroidite di Hashimoto) può donare CSE da midollo osseo ed è invece escluso dalle procedure di donazione che prevedano la somministrazione di fattori di crescita

Patologie genetiche

Talassemia Major, Drepanocitosi.

NB: nel caso dei portatori sani di Beta Talassemia è necessario che la situazione clinica sia valutata del medico del Centro Donatori.

Patologie metaboliche

Diabete mellito in trattamento con insulina.

Patologie infettive

Positività per HCV, HBV, HIV, sifilide.

Patologie psichiatriche

Come, ad esempio, depressione maggiore o disturbi d’ansia in trattamento farmacologico.

Altri casi

Non possono diventare Donatori o Donatrici di midollo osseo anche quanti si trovino in una di queste situazioni:

  • Gravidanza (sospensione temporanea per 6 mesi dal parto)
  • Assunzione di sostanze stupefacenti, steroidi o ormoni a scopo di culturismo
  • Comportamenti sessuali a rischio
  • Alcolismo cronico
Contattaci

Per qualsiasi cosa, scrivici due righe.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca