Anche attraverso il deserto alla ricerca de #iltipogiusto

 In General, News dalla rete

Il Raid 4L Trophy è un rally umanitario nato nel 1997 da un’iniziativa dell’Ecole Supérieure de Commerce de Rennes, con lo scopo di attraversare il deserto del Marocco per portare aiuti ai bambini che vivono in condizione di povertà. Alla competizione possono partecipare solo vetture Renault 4 e ogni equipaggio deve essere composto da due giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni frequentanti un corso di laurea o una scuola superiore.

Le R4 partono da Parigi e da Biarritz in direzione di Algeciras dove si imbarcano per il Marocco, dopo aver attraversato tutta la Francia e la Spagna. I partecipanti devono poi attraversare le montagne, le piste e le dune per circa 1500 km nel deserto. L’arrivo è previsto a Marrakech con una cerimonia di chiusura. Il viaggio in toto conta circa 6000 km.

L’unico equipaggio italiano di questa edizione è formato da Nicolò Di Giovanni, 27 anni di Bolzano e Ludovico Pietro Fara, 28 anni di Olbia, e partirà sabato da Bolzano alla volta di Biarritz per l’Associazione Run4children, che ormai da sei anni partecipa al Raid 4L Trophy.

L’auto che partirà da Bolzano è una R4 del 1989, riadattata con la collaborazione dei ragazzi della Scuola Professionale “L. Einaudi” di Bolzano che frequentano i corsi di automeccanica, e quest’anno “vestirà” anche un altro importante messaggio umanitario, quello di ADMO, Associazione Donatori di Midollo Osseo.

Post recenti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Per qualsiasi cosa, scrivici due righe.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca